Design Miami/Basel 2017: artisti e novità della nuova edizione della fiera di Basilea

Tutte le curiosità per cui vale la pena seguire la rinomata fiera del design

0
608

Giugno sarà il mese del design in Europa: si terrà tra il 13 e il 18 di questo mese infatti, a Basilea, in Svizzera, in contrapposizione all’edizione invernale, che si tiene invece ogni dicembre a Miami, negli Stati Uniti, la fiera che raduna i designers provenienti da ogni angolo del mondo, il Design Miami/Basel 2017.

Evento da non perdere. Se vi trovate nei paraggi del confine è d’obbligo fermarsi per un breve soggiorno alla fiera svizzera, in quanto sono molte le novità dell’edizione di quest’anno: innanzitutto, la categoria Design at Large sarà affidata, per la prima volta nella storia dell’evento, allo stilista Thom Browne, il quale presenterà un’opera raffigurante l’evoluzione del mondo del lavoro negli anni. Una delle novità più attese di quest’anno è il debutto di Gufram, l’innovativa azienda di arredo con sede a Barolo, la quale presenterà durante la fiera il suo nuovo progetto denominato SuperGufram, il quale, come riporta il sito ufficiale della mostra, “è un marchio spin-off il quale nasce con la volontà di indagare i confini tra design industriale e arte applicata negli anni duemila”. Il brand nasce in collaborazione con lo stravagante duo Studio Job, i quali per l’occasione hanno creato dei pezzi in edizione limitata.

Le altre novità. Tra le altre novità del Design Basel 2017, che non vanno tralasciate, spiccano anche le partecipazioni di Design Curio, giunta alla sua terza edizione, che vede, tra gli altri, i nomi di noti stilisti che si sono sbracciati nel mondo del collezionismo dei giorni nostri, tra cui i sopraccitati Studio Job, all’anagrafe Job Smeets e Nynke Tynagel, Scholten & Baijings, Sokyo Gallery e Atelier Swarovski Home, il marchio di accessoristica per la casa che vede la collaborazione straordinaria di Zaha Hadid e dei suoi inediti esemplari. Saranno presenti inoltre all’evento i vincitori del premio Swarovski Designers of the Future Awards, vale a dire i TAKT PROJECT, che porteranno alla fiera, per il tema Shaping Societies (Formando le società), il progetto Ice Crystal; l’olandese Marjan van Aubel proporrà invece il suo Cyanometer; ultimo ma non per importanza il taiwanese Jimenez Lai, residente a Los Angeles, il quale è stato addossato della responsabilità di provvedere all’installazione che vedrà esposti le sculture di tutti i partecipanti alla manifestazione, denominata dallo stesso Terrazzo Palazzo.

Views All Time
Views All Time
312
Views Today
Views Today
1

Commenta l

SHARE
Loading...